Caccia all’ Orso Bruno in Russia

Senza ombra di dubbio, la caccia all’orso bruno in Russia è la migliore al mondo. La popolazione di orsi bruni è stabile da molti anni. Secondo le statistiche, tale popolazione può raggiungere i 140.000 esemplari, il che è più di qualunque altro paese. L’habitat dell’orso bruno russo scorre ininterrotto dal confine finlandese all’Oceano Pacifico per 10000 km (6000 miglia). La costa del Pacifico e la parte europea del paese possiedono la più vasta densità della popolazione di orsi. La caccia all’orso si svolge in tre diverse zone: il Nord-Ovest Europeo, la Siberia Centrale e Meridionale e la costa del Pacifico.

Orso Bruno Eurasiatico a San Pietroburgo, Vovgorod, Vologda e nelle regioni della Karelia. In primavera, le battute di caccia iniziano il 20 aprile e proseguono fino al 10 maggio. Queste battute di caccia si tengono occasionalmente e dipendono dalla densità della popolazione di orsi. Si conducono da alte postazioni usando esche. Nelle battute di caccia di inizio autunno, che si conducono da postazioni elevate lungo campi d’avena e d’orzo, si utilizzano le metodologie più efficaci. In seguito, gli orsi vengono cacciati tramite agguati o con l’aizzamento di cani. Normalmente, la stagione inizia il 15 agosto e termina attorno al 30 ottobre. Il più grande orso europeo mai catturato da uno dei nostri clienti pesava 360 kg (790 libbre), con una pelle lunga 260 cm. (quasi 9 piedi).

L’Orso Bruno Siberiano è un imponente rappresentante delle specie. Si tengono entrambe le cacce primaverili ed autunnali. Quelle primaverili comprendono di solito l’agguato ed il pedinamento sui pendii delle colline. In autunno, gli orsi vengono cacciati tramite agguati,  con esche e occasionalmente con aizzamento di cani.

L’Orso Bruno dell’Estremo-Oriente della penisola del Kamchatka e della costa del Pacifico dell’Estremo-Oriente russo produce gli orsi più grossi della Russia, o forse del mondo. Questi mangiatori di salmone rivaleggiano nella taglia e nella densità della loro popolazione con gli orsi dell’Alaska e dell’isola di Kodiak. Tuttavia, i prezzi di queste battute di caccia sono di solito più bassi di quelli dell’Alaska. Il Kamchatka è diventata la destinazione numero uno per i cacciatori di orsi in Russia, nonostante molti cacciatori non comprendano che le zone meno battute della costa del Pacifico settentrionale russo offrono un’altrettanto buona o forse addirittura migliore possibilità di catturare un orso molto grosso.

Vista l’alta densità di orsi, i cacciatori  che viaggiano verso l’Estremo-Oriente russo o verso la regione di San Pietroburgo hanno di frequente la possibilità di prendere un secondo trofeo.