Caccia all’urogallo e al gallo forcello

Una delle più belle e gratificanti battute di caccia é data dalla combinazione della caccia primaverile dell’urogallo e del gallo forcello. A San Pietroburgo ed in altre regioni settentrionali della Russia si trova una altissima concentrazioni di questi uccelli. Questo tipo di caccia é prevalentemente una caccia di trofeo che da la l’opportunità di prendere degli uccelli nel loro primo piumaggio.

L’urogallo viene abitualmente cacciato dopo la mezzanotte con avvicinamento. L’urogallo é dotato di un udito molto fine, diventa sordo per periodi di tempo molto brevi quando emette i suoi richiami mattutini. Questo permette al cacciatore di avvicinarlo entro le 25-30 iarde così da potere sparare ad una distanza utile. La battuta di caccia deve essere conclusa prima della luce del giorno di modo che questi attenti uccelli non possano vedere i cacciatori avvicinarsi. In mezzo a queste due specie di urogalli, il gallo cedrone dal becco bianco si trova in tutto il paese, invece il gallo cedrone dal becco nero si trova solamente in Siberia e in oriente.

Il gallo forcello è cacciato in primavera prima dell’alba, nascosti e mimetizzati, posizionati vicini ad una arena nuziale, o ad un terreno fiorente, dove si potranno trovare dozzine di galli. Lo spettacolo del combattimento di galli é molto appassionante.

Sia l’urogallo che il gallo forcello possono essere cacciati in autunno con i cani.

Leggete “Pernice bianca di altri tempi” una descrizione fatta in prima persona della caccia ad una pernice bianca russa scritta da Chris Dorsey.